Gli psicofarmaci vengono usati come droga


Posted September 30, 2020 by comunicatifirenze

Il fatto che molti psicofarmaci vengano spacciati come droga non deve stupire: chimicamente si tratta di droga, esattamente come le sostanze vendute in strada dai criminali.
 
Il Rivotril, psicofarmaco prescritto per ansia, attacchi di panico, disturbi del sonno e altri disturbi psichiatrici, viene spesso venduto illegalmente dagli spacciatori come droga ai tossicodipendenti. Il motivo è chiaro e semplice: il Rivotril, come gli altri psicofarmaci, è una droga. Non si tratta di qualcosa simile a una droga, o di qualcosa che ha effetti simili a una droga: è una droga a tutti gli effetti.
Diamo anche un’occhiata agli effetti collaterali: ansia, attacchi di panico, insonnia e molti altri disturbi. Questo è comune alla maggior parte degli psicofarmaci: hanno tra gli effetti collaterali gli stessi disturbi che pretendono di curare. Come se non bastasse, il Rivotril può causare idee suicide e tendenza al suicidio.
Non contento di tutte queste “qualità”, il Rivotril vanta anche una seconda vita come stupefacente illegale da strada: non per nulla viene definito come “eroina dei poveri”. Viene usato spesso insieme all’alcool, che ne amplifica gli effetti.
Come tutte le droghe è una sostanza tossica che dà assuefazione (è necessario assumerne sempre di più per ottenere gli stessi effetti), dipendenza (non se ne riesce più a fare a meno) e c’è pure il rischio di overdose (specialmente se associato all’alcool). C’è da chiedersi come mai una tale sostanza venga “spacciata” dalla psichiatria come “curativa” per i più disparati disturbi mentali, e come mai ne venga permesso il commercio in farmacia.
Come evitare che i giovani comprino il Rivotril per sballarsi? Come evitare che una persona in difficoltà accetti il Rivotril come prescrizione da uno psichiatra? La risposta è duplice: informazione e prevenzione.
“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga e l’alcool non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso. Un giovane informato si rifiuterà anche di assumere gli psicofarmaci, in quanto sarà al corrente che si tratta di droghe, altrettanto dannose come quelle spacciate in strada.
Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.
La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”
-- end ---
Contact Email [email protected]
Issued By Giovanni Trambusti
Country Italy
Categories Education , Non-profit , Society
Last Updated September 30, 2020