Tracce di droga nei bicchieri delle due 15enni stuprate a Matera


Posted September 16, 2020 by comunicatifirenze

Ci sarebbe la droga, assunta inconsapevolmente, all’origine dello stupro subito da due 15enni a Matera all’inizio di settembre.
 
Lo scorso 6 settembre, a Matera, due turiste inglesi di 15 anni furono stuprate da un gruppo di ragazzi. Era stato insinuato che le ragazze fossero in realtà consenzienti, ma le indagini hanno rivelato un particolare molto importante: nei bicchieri delle adolescenti sono state trovate tracce di droga.
È noto che esistono vari tipi di droga (le più note sono il GHB e il Rohypnol) che “facilitano” il lavoro degli stupratori: prima rendono la vittima vulnerabile abbassando i “freni inibitori”, e successivamente causano un’amnesia che rende difficile per la vittima persino ricordare cos’è successo. Doppio vantaggio quindi: gioco facile nell’atto criminale, impossibilità di denunciare con efficacia.
Le ragazze non avevano alle spalle nessuna storia di tossicodipendenza, certificata da analisi precedenti ai fatti. Quindi è molto probabile che i ragazzi stupratori abbiano versato qualche sostanza nei bicchieri delle giovani approfittando di un momento di distrazione.
È veramente importante che le ragazze comprendano che, in discoteca o ad una festa, è veramente importante sorvegliare letteralmente il proprio bicchiere con continuità. È fin troppo facile, per chi crede di non riuscire a conquistare una ragazza onestamente, versare un liquido incolore o una polverina insapore e ottenere del facile sesso senza incontrare resistenza.
È importante che queste informazioni vengano diffuse fra i giovani: la droga non danneggia solo i tossicodipendenti, ma anche l’intera società! Dalle vittime di incidenti stradali alla disperazione nelle famiglie, dal piccolo crimine alle violenze sessuali.
“Un Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga non costituisce più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o se ne promuova l’uso.
Le attività di “Un Mondo Libero dalla Droga” consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.
La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione. L’associazione organizza eventi pubblici e lezioni nelle scuole, per informare sugli effetti dannosi degli stupefacenti e degli psicofarmaci. A partire dal 2015 i volontari della campagna hanno tenuto lezioni a migliaia di ragazzi toscani delle scuole medie inferiori e superiori.
“L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.” L. Ron Hubbard
-- end ---
Contact Email [email protected]
Issued By Giovanni Trambusti
Country Italy
Categories Education , Non-profit , Society
Last Updated September 16, 2020